Socio Fondatore e Membro di
  • A.I.A.P.P.
  • E.F.L.A.
  • I.F.L.A.


  • Corsi di Laurea in Architettura del Paesaggio riconosciuti da AIAPP, EFLA e IFLA

  • Università degli Studi di Firenze
  • Uni. degli Studi La Sapienza
  • Università di Genova
  • Corsi di giardinaggio
    Segui le News

    Viaggio nei giardini d’Europa

    toolbar-viaggio-nei-giardini-deuropa

    “Viaggio nei Giardini d’Europa, Da Le Nôtre a Henry James”, 5 luglio – 20 ottobre, Reggia di Venaria – Sale delle Arti.

    Architetti, paesaggisti, principi, scrittori, intellettuali, eruditi attraversano per secoli l’Europa visitando giardini, ammirando paesaggi e traendo da essi ispirazione. I loro taccuini, i loro diari, le loro opere ci consentono di ricostruirne gli itinerari e di viaggiare idealmente attraverso luoghi di bellezza, testimoni della storia e della cultura di un continente.

    Lungo queste trame si dipana la mostra, ripartita in dodici sezioni, in cui circa 200 opere tra dipinti, disegni, arazzi, volumi, modelli e altri manufatti illustrano giardini celebri in Europa dal Cinquecento all’Ottocento: dalle geometrie di quelli italiani alle fughe “all’infinito” di quelli francesi, al “pittoresco” delle composizioni inglesi.

    Nel contesto della Reggia di Venaria e dei suoi Giardini si presenta così – attraverso le opere di artisti noti o meno conosciuti – l’Italia del “Grand Tour”, l’Europa dei regni e degli imperi con i giardini di ville e palazzi, manifestazione di potere, ma anche fenomeno “alla moda” ed evocazione di mondi lontani e sognati.
    La mostra, voluta e realizzata dal Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, d’intesa con il Politecnico di Torino, Dipartimento di Architettura e Design (DAD), e l’Associazione Parchi e Giardini d’Italia (APGI), con il patrocinio dell’Association des Résidences Royales Européennes (ARRE), curata da Vincenzo Cazzato, Paolo Cornaglia, Maurizio Reggi con il contributo di Paolo Pejrone, affronta il tema del giardino con un approccio inedito ed originale: è la prima volta che la tematica viene trattata prendendo spunto dalle osservazioni dei viaggiatori tra Cinquecento ed Ottocento.

    L’esposizione prende l’avvio con il viaggio di Montaigne che ci accompagna nei più famosi giardini italiani del Cinquecento, tra grotte, automi e giochi d’acqua, mentre nel secolo successivo il viaggio di André Le Nôtre offre l’occasione per illustrare la diffusione in Europa di un nuovo modo di concepire complessi su grande scala, apprezzati da grandi e piccoli Re Sole.

    Con l’affermazione della nuova moda del giardino inglese, favorita anche dalla conoscenza dei giardini cinesi e delle loro forme ispirate alla natura, l’Inghilterra – insieme alla Francia e all’Italia – costituisce un forte richiamo per architetti e giardinieri, come lo svedese Fredrik Magnus Piper e l’italiano Francesco Bettini.
    Il giardino inglese si diffonde ovunque in Europa. In Francia Carmontelle organizza il futuro Parc Monceau secondo una successione di scene, proponendoci all’interno di uno stesso giardino un viaggio immaginario nel tempo e nello spazio (da Oriente a Occidente).

    A fine Settecento i viaggi degli aristocratici – i Conti del Nord, eredi al trono di Russia, e il Principe de Ligne – ci portano nei maggiori giardini europei sui quali non esitano a esprimere giudizi a volte pungenti.
    I giardini della penisola sono tappa obbligata del “Grand Tour”. Pittori come Hubert Robert e Fragonard giungono in Italia per ritrarne i più noti nel loro stato di decadenza e il primo, al rientro in Francia, si cimenterà egli stesso nella progettazione di giardini. Il “Presidente” Charles de Brosses e Stendhal attraversano la Penisola da nord a sud, fino a Napoli, mentre nel suo viaggio nel segno di una rinascita interiore Goethe si spinge ancora oltre, raggiungendo la Sicilia.

     

    Ufficio Promozione Turistica

    La Venaria Reale
    Consorzio delle Residenze Reali Sabaude
    Piazza della Repubblica 4,10078 Venaria Reale (Torino) -Italia
    tel: +39 0114992415
    fax: +39 0114322228
    www.lavenaria.it

     

    Download: Comunicato Stampa

    IX Summer School of Floriculture 2019

    toolbar-summer-shool

    Segnaliamo l’IX Summer School of Floriculture 2019 su “La qualità del verde urbano: il contributo delle piante erbacee”  che si terrà al Floriseum, Museo del Fiore della Città di Sanremo, il 9 – 10 – 11 – 12 settembre prossimi.

    Per informazioni:

    Download : Locandina

    Download : Programma

    Download : Modello A – Domanda di iscrizione

    Download : Modello B – Dichiarazione sostitutiva

    29° Festival Internazionale dei Giardini

    toolbar-international-garden-festival

    In occasione del 29° Festival Internazionale dei Giardini di Chaumont-sur-Loire, la tenuta di Chaumont-sur-Loire bandisce un concorso internazionale su 20 appezzamenti di circa 210 mq.

    Ci fa piacere ricordare che le nostre Socie Stefania e Chiara hanno partecipato e sono state premiate quest’anno.

    Di seguito è possibile trovare tutte le informazioni sull’evento e sul concorso internazionale.

    Download : Documento concorso
    Link : Sito ufficiale

     

     

    Giardini a Chaumont-sur-Loire, 25 declinazioni di paradiso

    toolbar-festival-dei-giardini

    Una magnifica notizia, un grande successo per le socie AIAPP Piemonte Stefania Naretto e Chiara Otella: Prix de la creation al festiva Internazionale di Chaumont sur Loire.

    Edizione 2019 del Festival Internazionale dei Giardini (fino al 3 novembre).

    Informazioni

    Link : ilgiornaledellarchitettura.com
    Link : domaine-chaumont.fr

    Evergreen Forte

    toolbar-evergreenforte

    Concorso per la realizzazione di n.6 piccole stanze di verde terapeutico a Forte dei Marmi, per l’evento Evergreen Forte che si terrà il 30-31 agosto 1 settembre 2019.

    Download
    Download Domanda per i Paesaggisti
    Download Invito per il concorso

    Informazioni
    www.evergreenforte.org

    #openhousetorino

    toolbar-open-house

    #openhousetorino è un Paesaggio urbano sempre curioso e interessante, Conchiglia in legno (paguro, unico edificio ecosostenibile pubblico), verdissimi parchi (prima apertura del Parco Mennea con unica vigna urbana pubblica e tour al Parco Peccei), e ancora tour che attraversano la storia e la riqualificazione urbana – Polo Nord (sabato h 15) e Borgata Mirafiori (domenica h 15), fabbriche trasformate in teatri (Bellarte) e case verdissime come il 25verde e Casa Hollywood!

    Informazioni : openhousetorino.it
    Download : Pieghevole