Socio Fondatore e Membro di
  • A.I.A.P.P.
  • E.F.L.A.
  • I.F.L.A.


  • Corsi di Laurea in Architettura del Paesaggio riconosciuti da AIAPP, EFLA e IFLA

  • Università degli Studi di Firenze
  • Uni. degli Studi La Sapienza
  • Università di Genova
  • Corsi di giardinaggio
    Segui le News

    Piazza Baldissera e via Saint Bon: scenari e prospettive

    toolbar-baldissera-e-saint-bon

    Inaugurazione mercoledì 31 gennaio 2018 ore 17.45

    La mostra sarà visibile dal 31 gennaio al 9 febbraio 2018, presso la Biblioteca Italo Calvino, Lungo Dora Agrigento 94 Torino.

    Download : Download Invito

    Biagio Guccione : Maestri di paesaggistica

    toolbar-libro-biagio-guccione

    25 gennaio 2018, ore 17:30

    Ne discutono con l’autore Paolo Pejrone e Ferruccio Capitani.

    Aula 10V – Castello del Valentino – via Mattioli, 39 -  Torino

    Informazioni e prenotazione andrea.vigetti@unito.it

    Download : Download Locandina

    Paesaggi rurali storici

    paesaggi-rurali-storici-toolbar

    31 gennaio 2018, h 15.00-18.00

    Scuola Arte e Messaggio in via Giusti 42, Milano

    Seminario sulla conservazione dinamica dei paesaggi rurali storici e sulla procedura di iscrizione al Registro nazionale dei paesaggi rurali del Ministero delle politiche agricole e foreste e al successivo riconoscimento GIAHS (Globally Important Agricultural Heritage Systems) per FAO.

    Download : Download Locandina Seminario

    Strategie di co-design applicate al turismo

    toolbar-strategie-di-codesign

    19 gennaio 2018 ore 14.30-18.00

    Asti, Camera di Commercio, piazza Medici 8

    Download : Download Locandina evento

     

    PROGETTO QUALIVIVA

    toolbar-qualiviva-aiapp

    Le aree verdi di qualità sono il risultato di una corretta progettazione e realizzazione unite ad una regolare gestione e manutenzione.

    QUALIVIVA è lo strumento per tutti gli attori coinvolti, dalle aziende del settore florovivaistico e del verde, passando per i progettisti e i tecnici delle pubbliche amministrazioni, i gestori del complesso sistema del verde urbano, per arrivare agli utenti spesso coinvolti non solo come fruitori ma anche come soggetti attivi (associazioni e volontari).

    La redazione di tali strumenti è stato l’obiettivo di QUALIVIVA, un progetto di ricerca teso al raggiungimento della migliore qualità nella realizzazione di aree verdi, sistemi e spazi aperti, parchi e giardini, finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, di cui si è discusso lo scorso 21 aprile 2016, nel corso del Forum “istitutions & landscape” del 53° Ifla World Congress a Torino.

    In particolare il progetto individua quattro strumenti, realizzati da Aiapp, DiSPAA-Universitа di Firenze, Fondazione Minoprio, Scuola Agraria del Parco di Monza, e Associazione Vivaisti Pistoiesi (capofila), che definiscono un percorso finalizzato alla qualità delle opere a verde attraverso lo sviluppo di documenti correlati tra loro e capaci di incidere direttamente sulle varie fasi che portano alle realizzazioni a verde:

    · Schede tecniche di piante per il verde urbano;
    · Capitolato di appalto armonizzato;
    · Metodo di valutazione degli skill professionali degli addetti;

    Disciplinare per la progettazione, realizzazione, cura e gestione del verde pubblico.

    Documenti

    · Locandina Progetto Qualiviva
    · www.vivaistiitaliani.it
    · www.politicheagricole.it

    Tetti verdi e giardini pensili

    6 dicembre 2017 ore 18.00

    Mercoledì 6 dicembre presenteremo alle ore 18.00 al Circolo dei Lettori in Via Bogino 9 a Torino, il nostro nuovo libro: “TETTI VERDI E GIARDINI PENSILI” di Edoardo e Mario Vietti, Editore Dario Flaccovio.

    Si tratta di un manuale di 300 pagine riccamente illustrato dove viene trattato approfonditamente il tema del verde pensile.

    Proietteremo numerose immagini di realizzazioni tradizionali e moderne in terrazzi, attici e tetti piani che possono diventare bellissimi spazi verdi grazie alle nuove tecniche con substrati alleggeriti.

    Un ringraziamento al Quadrato della Cultura per la disponibilità della sala e la collaborazione, www.quadratotorino.it.

    Ingresso libero fino ad esaurimento posti.